Note redazionali relatori

Pagina in aggiornamento

DOWNLOAD NOTE REDAZIONALI IN PDF

L’editore invita tutti al massimo rispetto dei tempi previsti per l’invio.
I testi non conformi alle norme editoriali saranno rispediti al mittente per il necessario adeguamento.

Tutti i contributi devono rispettare le seguenti regole:
1. LUNGHEZZA

  • RELAZIONI AD INVITO: Il lavoro deve avere lunghezza massima di 1500 parole, può essere
    corredato da due figure e due grafici o due tabelle, e non deve avere più di 10 voci
    bibliografiche.

2. FORMATTAZIONE e PREPARAZIONE del TESTO
II lavoro deve essere inviato in formato word, con interlinea singola, carattere Arial 12.
Il testo, compreso titolo, Autori e relativi Centri di provenienza deve essere digitato in minuscolo con la prima lettera maiuscola.
NON digitare nulla in maiuscolo tranne le sigle.
NON inserire piè di pagina.
NON inserire riferimenti incrociati.
NON usare abbreviazioni.
Specificare tutte le sigle alla prima comparsa.

3. AUTORI
Gli Autori devono avere iniziale Nome/i e Cognome, ma l’Autore per la corrispondenza deve avere il Nome per intero.
Ad ogni Autore va associato il Centro di provenienza: Dipartimento, Unità/Reparto, Ospedale/Istituto, Città, Nazione.
Utilizzare numeri per associare ogni Autore al suo Istituto.
Il nome dell’oratore dovrà essere sottolineato.

4. DIVISIONE CONTRIBUTO
Il contributo – esclusivamente in italiano –  va diviso in Introduzione; Scopi; Materiali e metodi; Risultati; Conclusioni; Bibliografia.

5. CITAZIONI BIBLIOGRAFICHE e BIBLIOGRAFIA
Le citazioni bibliografiche all’interno del testo vanno identificate con numeri arabi tra parentesi tonde.
NON lasciare Autori e anno tra parentesi nel testo ma inviare la corretta bibliografia e relativa citazione numerica.
Elencare almeno i primi tre Autori seguita da et al.

  • ARTICOLI: Cognome Iniziale del nome dell’Autore(i). Titolo del lavoro. Nome abbreviato della Rivista Anno; Numero del volume (Fascicolo): pagina iniziale e pagina finale per intero.
    Esempio: Jennett B, Teasdale G, Braakman R et al. Predicting outcome in individual patients after severe head injury. Lancet 1976; 1 (7968): 1031-1034.
  • CAPITOLO DI LIBRO: Cognome Iniziale del primo nome dell’Autore(i). Titolo del capitolo. In: Iniziale del Nome Cognome dell’editor(s): Titolo del libro (eventuale numero edizione). Editore, Città (Paese), Anno: pagina iniziale e pagina finale per intero.
    Esempio: Hauser SL, Ropper AH. Disease of the spinal cord. In: AS Fauci, E Braunwald, LD Kasper et al. (editors): Harrison’s principles of internal medicine (17th edition). McGraw Hill, New York (USA), 2008: 2588-2596.

6. ICONOGRAFIA
Formato TIFF o JPEG. Ad alta risoluzione, priva di scritte. Inviare un file immagine con eventuali frecce o simboli ed una immagine pulita. Le immagini devono sempre essere corredate da una didascalia.
Se riprodotte da altre pubblicazioni devono indicare l’originale e gli Autori devono chiedere l’autorizzare alla riproduzione.

7. GRAFICI e TABELLE
Non in formato immagine, ma excel o word per i grafici e word per le tabelle. Devono sempre avere una didascalia.
Specificare eventuali abbreviazioni e sigle.
Se riprodotte da altre pubblicazioni devono indicare l’originale e gli Autori devono chiedere l’autorizzare alla riproduzione.

8. Indirizzo per la corrispondenza: Dr. o Prof. Nome per intero Cognome, Istituto, Ospedale, via, CAP Città (Sigla Provincia), tel., e-mail, eventuale sito web.

 

INVIA ABSTRACT - MODULO IN AGGIORNAMENTO